Meglio un richiamo verbale ad alta voce, oppure usare metodi cosi' detti

 

Quando ci troviamo a dovere correggere un soggetto di 18-24 mesi oltre ecc.., che ha manifestato aggressività verso i suoi simili, verso persone estranee e addirittura verso un componente la famiglia, rendendo cosi' insicura tutta la famiglia, allora che metodologia mettere in atto?.  Molti neofiti pensano che spesso si usi solo metodi coercitivi, attenzione con metodi coercitivi si peggiora lo stato mentale del cane. Un inserimento graduale, ovvero a Step (piano, piano) tra i suoi simili, cosi' pure tra varie persone sotto il vigile controllo di un Educatore riconosciuto E.N.C.I. , è uno dei metodi per rassicurare questo nostro Pet, senza coercizioni di ogni genere. Arrivando a lasciare libero il nostro compagno a 4 zampe, tra i suoi simili, e tra varie persone (il tutto sempre gradualmente), certo di tanto in tanto si potrà sentire una voce con alta tonalità, decisa e mai aggressiva di un educatore che richiama all'ordine e alla calma questi soggetti, il tutto per prevenire un'eventuale aggressione. Prevenire un atto indesiderato di un nostro Pet ci fà capire che l'educatore è in grado di conoscere il linguaggio dei cani. Come pure in grado di educare il proprietario anzi oserei dire rieducare il proprietario e insegnare alla famiglia tutta come interagire con il cane.